LA SCLEROSI MULTIPLA

La sclerosi multipla è una malattia neurologica cronica autoimmune e progressivamente invalidante di cui le cause sono ancora sconosciute; colpisce il sistema nervoso centrale, cioè il cervello, il midollo spinale e nervi ottici.

La malattia causa danni alla mielina, il rivestimento protettivo che circonda le fibre nervose, interferendo con lo scambio di messaggi fra cervello e le altre parti del corpo. I danni provocati dall’attacco del sistema immunitario alla mielina lasciano delle cicatrici nel tessuto del sistema nervoso centrale.

I sintomi sono di varie entità (fatica, disturbi visivi, urinari, sensitivi e motori…) e possono presentarsi in forma acuta o progressiva. La malattia colpisce più le donne, con un rapporto di 2 su 1 rispetto agli uomini, e si manifesta maggiormente tra i 20 e i 40 di età.

Da studi recenti emerge, come la sclerosi multipla esordisca anche in età pediatrica (prima dei 18 anni). Si distinguono due forme di S.M. pediatrica, la forma infantile prima dei 12 anni e la forma adolescenziale (più frequente) tra i 12-18 anni di età.

I malati, in Italia di Sclerosi Multipla, all’incirca sono 114 mila tra uomini e donne.

Ogni paziente deve essere valutato singolarmente dal proprio neurologo al fine di determinare un programma terapeutico appropriato ed individuale.